Il 19 giugno 2019 è una data che entra di diritto nella giovane storia del sitting volley azzurro. L’impresa è firmata dalla nazionale italiana femminile, che grazie al 3-0 (25-12, 25-9, 25-23) sulla Germania nella semifinale dell’Europeo ottiene una straordinaria doppietta: finale continentale contro la Russia e qualificazione alle Paralimpiadi di Tokyo 2020.

L’Italia è già sicura di un posto per la manifestazione giapponese, in quanto la Russia, vincitrice del Mondiale 2018, è già qualificata per il torneo paralimpico.

A distanza di soli sei anni dalla nascita del sitting volley in Italia, le ragazze di Amauri Ribeiro in cui gioca la laziale Flavia Barigelli (tesserata APD Moovimento e per il sitting volley con la Sport Academy 360) raggiungo così uno straordinario traguardo, difficilmente pronosticabile.  La semifinale contro la Germania ha confermato le grandi qualità della squadra azzurra, sin dal primo set Aringhieri e compagne hanno imposto il proprio gioco senza lasciare scampo alle avversarie. Nel secondo il copione è stato lo stesso e l’Italia ha inflitto una lezione ancora più dura alle tedesche. Palpitante e combattuto l’ultimo parziale, sino al 21-21 le squadre sono rimaste attaccate, ma poi le azzurre hanno piazzato l’allungo decisivo, verso la finale Europea di domani alle ore 14.15 e le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Semifinali

Russia-Ucraina 3-0 (25-14, 25-15, 25-12)

Italia-Germania 3-0 (25-12, 25-9, 25-23)

Finali (20 luglio)

3°-4° posto: Ucraina-Germania (ore 13)

1°-2° posto: Italia-Russia (ore 14.15)