Capitan Silvia Tosti commenta il 3-2 del volley Città di Castello

Capitan Silvia Tosti commenta il 3-2 del volley Città di Castello

Il capitano non tradisce mai, specie se si chiama Silvia Tosti. Nella serata dell’esordio al Pala Ioan per il Volley Città di Castello e davanti a una platea che ha potuto ammirare lo spettacolo della B1 femminile, la Tosti è stata la solita garanzia in campo, anche se problemi fisici le avevano impedito fino a un paio di giorni prima di attaccare da posto 4, ma si sa che in circostanze del genere lei riesce sempre a essere più forte di qualsiasi altra ragione. E la vittoria per 3-2 sul Castelfranco di Sotto assume un valore maggiore se si pensa alla situazione della vigilia: Lachi out; Errichiello e Sergiampietri non al meglio e la stessa Tosti, che avrebbe potuto diventare un altro punto interrogativo. “Il risultato di sabato è stata una grande iniezione di fiducia – commenta subito il capitano biancorosso – perché il precampionato non era andato troppo bene. È stato quindi ancora più bello ottenere il successo, anche per me che avevo ricominciato a schiacciare soltanto giovedì”. E il Castelfranco di Sotto si è esattamente rivelato per quello che è nella realtà. “Ero francamente un po’ preoccupata, perché si tratta di una squadra che difende molto e che si fa notare anche a muro; ha poi un allenatore che lavora parecchio, ma anche noi dovevamo dimostrare qualcosa e soprattutto iniziare con il piede giusto in casa per trasmettere fin da subito il giusto entusiasmo all’ambiente”. Luci e ombre della partita? “Fermo restando che il Castelfranco ha fatto il suo, dobbiamo imparare la lezione dai due set persi per evitare i cosiddetti “filotti”, ovvero le strisce negative. Bisogna capire che se le avversarie prendono il largo è possibile recuperare lo svantaggio e quindi non dobbiamo allentare la tensione sul piano mentale e scomporci. Poi però nel tie-break siamo uscite dalle difficoltà”. Due parole doverose per le esordienti: la schiacciatrice Francesca Mancini e il libero Giada Cesari. “A fine gara, sono andata a fare i complimenti a entrambe. Si sono subito integrate nel gruppo e hanno dimostrato di saper stare benissimo in questa categoria. A loro va la fetta più grossa della vittoria”. Comunque sia, i margini di miglioramento da sfruttare sono ancora consistenti. “Senza dubbio! Ed è questo che mi conforta: già rispetto alle amichevoli, c’è stato un maggiore equilibrio in campo”. Sabato prossimo, prima trasferta e derby a Perugia contro la 3M Pallavolo degli ex Marco Gobbini e Giorgia Silotto, che ha esordito perdendo per 2-3 a Moie. Un’altra battaglia all’orizzonte? “Sì, anche perché sarà sempre così. Loro avranno una grande voglia di riscatto e saranno quindi agguerrite, ma questo per noi diventa uno stimolo in più”. Parola di capitan Silvia Tosti.

GLI AUGURI AD AURORA FIORINI – Nella giornata di giovedì 17 ottobre, Aurora Fiorini è stata sottoposta a intervento chirurgico nella clinica Prosperius di Umbertide dall’equipe del dottor Ermanno Trinchese. Il giovane libero biancorosso aveva riportato una seria lesione ai legamenti crociati e al menisco del ginocchio destro; per lei, è iniziata ora la fase della convalescenza e già sabato era sugli spalti per incitare le compagne di squadra. Società, squadra e tifosi augurano di nuovo una pronta guarigione alla sfortunata giocatrice.