L’ASP Civitavecchia riparte

L’ASP Civitavecchia riparte

La storica palestra Corsini – La Rosa, “tana” dell’ASP Civitavecchia, riapre i battenti. Da domani, i ragazzi e le ragazze della società del presidente Roberto Cosimi potranno tornare in palestra, ovviamente seguendo i rigidi protocolli imposti dalla Federazione che recentemente ha dato anche il “via libera” ad un lavoro di coppia col pallone. In questa prima fase, gli atleti faranno soprattutto lavoro atletico, oltre a qualche esercizio di tecnica sotto gli occhi dei rispettivi allenatori. Gli allenamento non si svolgeranno solamente all’interno della palestra, ma si potrà sfruttare anche l’adiacente area all’aperto. Per motivi organizzativi saranno chiaramente ridotti sia il numero degli allenamenti che quello dei ragazzi presenti in ogni singola seduta, anche se nella ripartenza saranno coinvolti quasi tutti i tesserati.

“Nonostante un finale di stagione particolare, l’ASP Civitavecchia vuole fortemente riabbracciare i suoi tesserati – scrivono dalla società rossoceleste – innanzitutto per la forte valenza sociale che può significare un ritorno all’attività sportiva. E poi per far tornare a “muovere” i ragazzi che altrimenti avrebbero rischiato un’inattività di sei mesi, considerando l’imminente periodo estivo aggiunto ai precedenti tre mesi di stop forzato a causa della quarantena da Covid-19. E infine vogliamo dare un segnale ai tesserati e alle loro famiglie: l’ASP Civitavecchia c’è ed è loro vicino”.

La società sta valutando anche l’opportunità di organizzare centri estivi e attività similari a stretto giro, anche in base a quelle che saranno le indicazioni governative e della Federazione.