volleylife.tv

Il volley rosa nel centro Italia

United Volley Pomezia (B1/f), Lacasella: “Civitalad brava a metterci in difficoltà, guardiamo avanti”

Pomezia (Rm) – La serie B1 femminile dello United Volley Pomezia è caduta sul campo di CivitaLad, esattamente come successo a giugno di quest’anno in occasione della prima finale play off del campionato di serie B2. Le civitavecchiesi-ladispolane si sono imposte 3-0 (25-20, 25-17 e 25-19) al termine di una gara in cui le ragazze del presidente Gianni Viglietti non sono riuscite a esprimere le loro qualità. “Va dato atto alle avversarie di aver trovato un’organizzazione in grado di metterci in difficoltà – dice Gianluca Lacasella, il vice di coach Alessandro Nulli Moroni – Hanno variato alcune cose che avevamo studiato e le nostre ragazze, stavolta, non sono riuscite a trovare la reazione giusta come accaduto in altre occasioni. Forse questo è legato anche al fatto che il gruppo sentiva molto questa partita a livello emotivo: c’era indubbiamente voglia di rifarsi della sconfitta della scorsa stagione e di dimostrare la verità della classifica attuale in campionato”. Che comunque vede lo United Volley Pomezia ancora saldo al quarto posto, a +6 sulla zona rossa. “Una sconfitta ci può stare e certamente non cancella quanto di positivo è stato fatto rimane finora. Siamo tutti fiduciosi che la squadra reagirà presto: al di là del risultato, sarà importante fare la prestazione nele prossime partite”. La prima di queste sarà sabato con le anconetane del Battistelli, che al momento hanno tre punti meno delle pometine: “Un banco di prova interessante, la loro classifica è un po’ condizionata dal fatto che hanno già affrontato le prime della classe. Avremo il vantaggio di giocare in casa e questo sicuramente avrà un suo peso. Dobbiamo capire col nostro potenziale dove possiamo posizionarci come modello di prestazione nel campionato di serie B1”. Lacasella è arrivato in questa stagione all’interno dello staff pometino: “Gli ultimi nove anni li avevo fatti ad Aprilia e mi ha fatto piacere avere dal presidente Viglietti questa possibilità, anche perché conoscevo la maggior parte delle ragazze. Inoltre ho conosciuto meglio una persona squisita e un tecnico preparato come Nulli Moroni, sempre disponibile e aperto al dialogo e sempre molto sereno nel rapporto con staff tecnico e atlete”.